Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Turismo

 
 
 

Normative

Incentivi economici previsti dall'articolo 13 della legge provinciale 11 giugno 2002, n. 8 e s.m., "Disciplina della promozione turistica in provincia di Trento".

Aspetti salienti dei criteri sono approvati con delibera n.3163 del 23 dicembre 2004.

Modalità di presentazione delle domande

I soggetti richiedenti devono far pervenire le domande al Servizio competente in materia di turismo della Provincia entro il termine del 31 dicembre dell'anno antecedente all'attivazione delle iniziative programmate.

 

Requisiti dei soggetti richiedenti

I soggetti richiedenti devono essere in possesso dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività di agenzia di viaggi o realizzare le iniziative attraverso il supporto organizzativo di un soggetto autorizzato all’intermediazione di pacchetti turistici.

I soggetti devono inoltre soddisfare i seguenti requisiti, fra loro alternativi:

  1. almeno 100 esercizi ricettivi alberghieri/extra-alberghieri e 10.000 posti letto, qualora operino a livello provinciale;
  2. almeno 20 esercizi ricettivi alberghieri/extra-albergheri e 1000 posti letto, nel caso in cui operino a livello sub provinciale, in aree non ricomprese negli ambiti turistici previsti dall’articolo 8 della L.P. 11 giugno 2002 n. 8;
  3. almeno 10 esercizi ricettivi alberghieri/extra-alberghieri ubicati nel territorio della provincia per i marchi di prodotto provinciali o sub-provinciali. Detti marchi si intendono quelli riconosciuti dalla Giunta provinciale, ai sensi dell’articolo 18 della l.p. 15 maggio 2002, n.7 ovvero altri marchi rappresentativi di prodotti realizzati e promossi attraverso Trentino SpA (qualora sul singolo prodotto non esista più di un marchio);
  4. costituzione e vendita di prodotti a livello provinciale attraverso la messa in rete di servizi turistici con sistemi di offerta innovativi e con la partnership di Trentino SpA.


Determinazione della spesa ritenuta ammissibile (SRA)

La spesa ritenuta ammissibile (SRA) contempla le seguenti voci tipologiche:

  • Materiale pubblicitario
  • Inserzioni pubblicitarie (su quotidiani, riviste, radio, televisione, internet)
  • Promozione vendite (visite porta a porta, incontri promozionali, costo personale addetto)
  • Fiere e workshop (spese di partecipazione, viaggi, vitto, alloggio, acquisto o affitto attrezzature per stand, costo segreteria organizzativa)
  • Educational tour (spese viaggi, serate informative, acquisto gadget e omaggi, costo personale addetto)
  • Direct mailing (acquisto indirizzari, costo spedizioni)

E’ ammessa a finanziamento anche una quota della spesa di personale adibito all’attività di commercializzazione nella percentuale massima del 20% della SRA. La SRA non potrà essere superiore al valore di 70.000 Euro.


Entità dei finanziamenti

Le misure delle agevolazioni sulla SRA si differenziano a seconda dei requisiti dei soggetti richiedenti e precisamente:

Paragrafo "Requisiti dei soggetti richiedenti"Aliquote della SRA
Soggetti di cui al punto 1)50%
Soggetti di cui al punto 2)50%
Soggetti di cui al punto 3), finanziabili solo su tre esercizi, anche non continuativi

50% il primo anno

45% il secondo anno

40% il terzo anno

Soggetti di cui al punto 4)50%

 

Per ulteriori informazioni si rinvia al

Provvedimento di definizione dei criteri

Indicazioni in ordine agli incentivi di cui all'articolo 13

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy